Il Potere delle Parole


Vai ai contenuti

I Grandi del Passato

Dietro al Potere




Il potere delle parole è il frutto di intuizioni avute nel corso dei secoli da grandi pensatori, scienziati, artisti e filosofi. Diamo uno sguardo all’emozionante dietro le quinte dello straordinario potere delle parole.



C’è così tanto da imparare dai grandi maestri del passato. Qui troverai alcune delle persone che hanno insegnato il potere delle parole e alcune altre che lo hanno compreso e usato.


SOCRATE
“L'inizio della saggezza è una definizione dei termini”
Socrate (470 aC - 399 aC) fu un filosofo greco vissuto ad Atene. Molti lo considerano come “il padre della filosofia occidentale” e rappresenta tutt’ora un mistero per gli storici, in quanto è conosciuto solo attraverso i racconti dei suoi seguaci e discepoli (come i famosi filosofi Platone e Antistene).

Insegnò ai suoi seguaci il vero potere delle parole ed insistette affinché lo padroneggiassero, così da raggiungere la vera sapienza e capacità.



BENJAMIN FRANKLIN
“Essere ignorante non è una vergogna così grande quanto il non essere disposto ad imparare”
Benjamin Franklin (17 Gennaio 1706 - 17 aprile 1790) è stato uno dei “padri fondatori” degli Stati Uniti ed uno dei primi politici del paese. Franklin è stato un eminente autore ed editore, statista, politico, scienziato, inventore e diplomatico. È stato una figura molto importante dei primi del secolo illuminista, e gli è stato riservato un posto nella storia della fisica per via delle sue scoperte e teorie in materia di energia elettrica. Ha inventato il parafulmine, le lenti bifocali, la stufa Franklin, un contachilometri e “l’armonica” a vetro.

Il principio base della sua incredibile vita è stato la sete di conoscenza e di comprensione, e questa ha avuto inizio con un vero apprezzamento e devozione al potere delle parole. Franklin ha usato questo potere per contribuire a plasmare il destino degli Stati Uniti.



CONFUCIO
“Senza conoscere la forza delle parole, è impossibile conoscere l’uomo”
Confucio (551 aC - 478 aC) è stato un importante filosofo ed educatore cinese i cui insegnamenti e filosofia hanno profondamente influenzato il pensiero e la vita cinese, coreana, giapponese, vietnamita e taiwanese. Confucio si è presentato come un “trasmettitore che non ha inventato niente” ed ha messo l'enfasi sull’enorme importanza dello studio e dell’apprendimento, e la cosa ha avuto inizio grazie alla comprensione del potere delle parole. I Cinesi lo reputano il più grande maestro in questo campo.


PLATONE
“L’apprendimento e la conoscenza che possediamo sono al massimo, ma poco se paragonate a quello di cui siamo ignoranti”
Platone (428 aC - 348 aC) è stato un filosofo greco, un matematico, uno scrittore di dialoghi filosofici, nonché il fondatore dell'Accademia di Atene, il primo istituto di istruzione superiore del mondo occidentale. Insieme al suo mentore, Socrate, e al suo allievo, Aristotele, Platone ha contribuito a gettare le basi della filosofia occidentale. Platone era originariamente un allievo di Socrate ed è stato molto influenzato dal suo pensiero, così come anche dalla morte del suo maestro, che riteneva ingiusta.

La comprensione che Platone aveva del potere delle parole è particolarmente evidente nella sua raffinatezza in qualità di scrittore. I suoi trentacinque dialoghi e le sue tredici lettere sono stati utilizzati per insegnare una vasta gamma di argomenti tra cui filosofia, logica, linguaggio e matematica…



ALBERT EINSTEIN
“la crescita intellettuale dovrebbe iniziare alla nascita e cessare solamente alla morte”
Albert Einstein (14 Marzo 1879 - 18 aprile 1955) è stato un fisico teorico di origine tedesca. Egli è meglio conosciuto per la sua teoria della relatività ed in particolare per la relazione di quest'ultima con la massa. Ha pubblicato più di 300 lavori scientifici e più di 150 opere non scientifiche. Nel 1999 la rivista Time lo ha eletto “Personaggio del Secolo” e, secondo il suo biografo Don Howard, “per la letteratura scientifica e per il grande pubblico, Einstein è sinonimo di genio”.

Einstein apprese in giovane età il potere delle parole ed il loro ruolo nell’allargamento dei propri orizzonti intellettuali, e lo usò per cambiare la scienza per sempre.


ARISTOTELE
“L'istruzione è la migliore provvista per il viaggio verso la vecchiaia”
Aristotele (384 aC - 322 aC) è stato un filosofo greco, allievo di Platone e maestro di Alessandro Magno. Insieme a Platone e Socrate (maestro di Platone), Aristotele è una delle figure più importanti tra i fondatori della filosofia occidentale. È stato il primo a creare un sistema completo di filosofia occidentale, che comprende morale ed estetica, logica e scienza, politica e metafisica. Tutti gli aspetti della filosofia di Aristotele, ancora oggi, continuano ad essere oggetto di un fervido studio accademico.

Aristotele era affascinato dal potere delle parole ed ha parlato a lungo di questo argomento. La sua analisi formale del potere persuasivo delle parole quando viene utilizzato per fare appello alla logica, alle emozioni ed alla credibilità, viene usata ancora oggi.


ISAAC NEWTON
“Se ho mai fatto qualche scoperta di valore, lo devo più ad una paziente attenzione che a qualsiasi altro talento”
Sir Isaac Newton, (4 gennaio 1643 - 31 marzo 1727) è stato un fisico inglese, matematico, astronomo, filosofo, alchimista, teologo ed uno degli uomini più influenti della storia umana. Il suo lavoro “Philosophi ae Naturalis Principia Mathematica”, pubblicato nel 1687, è considerato essere il libro più influente nella storia della scienza.

Newton era profondamente consapevole del potere delle parole, ed aveva una grande padronanza dello stesso. Era un convinto sostenitore dell'importanza di un'adeguata comprensione del linguaggio, e ne difendeva l’accuratezza al fine di poter comunicare efficacemente le idee.


CICERONE
“Le parole per uno stile distinto sono impossibili senza aver prodotto e dato forma ai pensieri, e nessun pensiero può brillare chiaramente senza il potere illuminante delle parole”
Marco Tullio Cicerone (3 gennaio 106 aC - 7 dicembre 43 aC) è stato un filosofo romano, avvocato, statista e costituzionalista. Cicerone è ampiamente considerato uno dei più grandi oratori di Roma, introdusse i romani alle principali scuole della filosofia greca e creò un vocabolario filosofico latino, distinguendosi come traduttore, linguista e filosofo.

Cicerone, famoso per la sua capacità di comunicare e di convincere, conosceva bene il potere delle parole ed aveva una incredibile capacità di mettere questo potere al suo servizio.


ANTISTENE
“L’esame del significato delle parole è l’inizio dell’istruzione”
Antistene (445-365 aC) è stato un filosofo greco e allievo di Socrate. Era un uomo noto per la sua considerevole arguzia e si diceva che le sue opere riempivano dieci volumi, ma ne restano solo pochi frammenti. Scrittori a lui successivi lo considerano il fondatore della filosofia del cinismo.

Antistene, come il suo maestro Socrate, credeva fermamente nel potere delle parole e considerava la profonda comprensione del linguaggio come il fondamento della conoscenza.


FRANZ KAFKA
“Le parole sono formule magiche. Lasciano impronte nella mente, le quali in un batter d’occhio diventano le tracce della storia”
Franz Kafka (3 luglio 1883 - 3 giugno 1924) è stato uno degli scrittori più importanti del 20° secolo. Nacque da una famiglia ebrea della media borghesia e di lingua tedesca, a Praga (Austria-Ungheria), l'attuale Repubblica Ceca. L’insieme delle sue opere (molte delle quali sono incomplete e sono state poi pubblicate in un periodo successivo) è considerato tra i più influenti della letteratura occidentale.

Kafka ha scritto riguardo all'immenso e magnifico potere delle parole, ed era conscio dei profondi effetti che esse hanno non solo sulla nostra mente, ma anche sul nostro destino.


JOSEPH CONRAD
“Le parole hanno messo in moto intere nazioni sconvolgendo le fondamenta della nostra società”
“Dammi la parola giusta e il giusto accento ed io muoverò il mondo”

Joseph Conrad (3 dicembre 1857 - 3 agosto 1924) è stato uno scrittore nato in Polonia, ma è di fatto considerato uno scrittore inglese. Molti critici lo considerano uno dei più grandi romanzieri in lingua inglese, nonostante non abbia imparato a parlare correntemente l'inglese fino all’età diventi anni. Conrad è riconosciuto come un maestro nello stile della prosa. Il suo stile narrativo e i suoi personaggi anti-eroici hanno influenzato molti scrittori famosi, tra cui Ernest Hemingway, DH Lawrence, F. Scott Fitzgerald, Joseph Heller, Hunter S. Thompson e altri.





L’intenzione di Sean Clouden è quella di far sì che chiunque possa vivere una vita di successo. Leggi riguardo a come sia stato ispirato dal Potere delle Parole e a come l’ha utilizzato per sbloccare la sua capacità di imparare e di fare qualsiasi cosa.


SEAN CLOUDEN è un autore, un imprenditore ed un esperto nel campo della formazione e dell'apprendimento. La sua società, Accelerated Training Solutions, realizza programmi di formazione personalizzati in più di 17 diversi settori produttivi.

La sua passione per il potere delle parole prese piede nella sua adolescenza, quando fu introdotto alla conoscenza e alle tecniche svelate in questo libro.

Ha utilizzato questa conoscenza e queste tecniche per diplomarsi all'età di 15 anni con il massimo dei voti più lode, per completare tre anni di formazione aziendale, per avviare la sua prima attività a 21 anni e, all'età di 24 anni, per scrivere il suo primo libro:
Il Potere delle Parole.

Purtroppo questa conoscenza non è molto conosciuta ed utilizzata, e questo gli ha fornito l’ispirazione per la realizzazione di questo libro. Per capire meglio il contesto storico di quanto gli era stato insegnato molti anni prima, Sean ha effettuato delle ricerche sugli insegnamenti di molti dei più grandi pensatori della storia: artisti, scienziati, inventori e filosofi.

Fu sorpreso dallo scoprire che tutti questi grandi condividevano un fondamento in comune, che era alla base della loro incredibile intelligenza ed abilità: avevano capito il vero potere delle parole e come sfruttarlo per influenzare qualsiasi area della loro vita. Questa scoperta diede un significato del tutto nuovo a ciò che gli era stato insegnato e che aveva utilizzato in tutti quegli anni.

Per cui scrisse
Il Potere delle Parole, così da diffondere questa incredibile notizia. Grazie ad esso imparerai la più potente legge dell’intelligenza, della capacità e della competenza, e come puoi utilizzarla per sbloccare la tua capacità di apprendere e fare letteralmente qualsiasi cosa.






Torna ai contenuti | Torna al menu